Come avviare un blog? Segui la nostra guida definitiva

I blog sono un modo eccellente per affermare la tua identità online e offrire una piattaforma naturale per i tuoi contenuti. Tuttavia, ecco alcune cose importanti da considerare prima di iniziare. Di seguito analizziamo alcuni passaggi da non perdere e tenere presente prima di pubblicare.

Cos’è un blog e come puoi trarne vantaggio?

In parole semplici, un blog è una serie di articoli e contenuti denominati post. La visualizzazione standard della maggior parte dei blog è solitamente un elenco scorrevole con gli articoli più recenti in alto. Per rendere il contenuto un po’ più fruibile, spesso i post vengono taggati per categorie o termini di ricerca specifici.

Un blog può essere basato su qualsiasi argomento, ad esempio contenuti sui tuoi caffè preferiti, le tue vacanze o post sul tuo shopping del mese. Il segreto è ricordarsi di pubblicare regolarmente sul proprio blog. Sebbene i siti web siano più statici in termini di contenuti, il vantaggio dei blog è che vengono aggiornati costantemente.

Perché utilizzare una piattaforma di contenuti e avviare un blog? Ecco alcuni dei tre vantaggi principali:

  • Crea collegamenti e fai rete: Creerai dei collegamenti significativi e otterrai riconoscimenti nel tuo campo. Affinando le tue capacità di blogging e ricerca, potrai diventare noto come esperto nel tuo campo. Aumenterai così il tuo valore come affiliato per i venditori, se desideri seguire la strada dell’affiliate marketing.
  • Creare un hub di conoscenze: Il blogging consta nel creare informazioni per uno spazio pubblico ed è un modo eccellente per condividere conoscenze. Non solo puoi metterti in collegamento con persone cui interessano i tuoi stessi argomenti, ma puoi anche scambiare conoscenze su questi argomenti. Le sezioni dei commenti possono essere una fonte preziosa di dibattito e avviare conversazioni reali sui tuoi articoli.
  • Ottenere un reddito passivo: Guadagnare da casa è un motivo valido per seguire la strada del blogging. I blogger più famosi riescono a guadagnare una quantità considerevole di soldi e se scrivi di argomenti che ti piacciono, non sarà una grande fatica. Tuttavia, occorre molto lavoro nella produzione di contenuti di alto livello. Ciononostante l’idea di ottenere un guadagno per poche ore di creazione di contenuti a settimana è uno dei motivi principali per cui le persone tengono blog.

Se desideri avviare un blog, con il potenziale di guadagnare dei soldi, tutto quello di cui hai bisogno è un argomento specifico o di interesse per attrarre pubblico verso il tuo sito. Un argomento per cui hai un naturale interesse ti aiuterà a trovare la motivazione per pubblicare regolarmente contenuti interessanti.

Perché il blogging è ancora popolare nel 2019?

Il blogging è sostanzialmente un modo per condividere il tuo interesse o passione con un pubblico più ampio. Nel 2019, il blogging offre ancora possibilità di connettersi con persone che condividono la stessa passione per un argomento. Insieme al blogging è cresciuta anche la gamma di argomenti affrontati. Puoi sempre scrivere di argomenti classici come i viaggi o la moda, ma puoi anche scrivere di fumetti o prodotti di bellezza coreani, se questi ti interessano maggiormente. Finché scrivi di ciò che ti piace, il tuo pubblico ti identificherà con la tua passione e resterà in contatto con te.

Il blogging è molto popolare nel 2019 grazie all’uso come piattaforma per l’affiliate marketing. Con un pubblico predisposto che si fida delle loro opinioni, i blogger sono ora in grado di ottenere un reddito dalle raccomandazioni di prodotti. Semplicemente partecipando ad una rete di affiliazione, i blogger hanno la possibilità ci creare link ad articoli specifici e ricevere una commissione dal rivenditore dei prodotti, solo grazie ai clic degli utenti sui link nel blog.

I contro di avviare un blog

Ci sono alcune cose cui i blogger dovrebbero prestare attenzione per evitare errori tipici del blogging. La tenuta di un blog può essere un impegno più grande di quello che sembra, anche se scrivi di qualcosa che ti piace. Ecco alcune cose che devi considerare prima di iniziare il tuo viaggio nel blogging:

  • Problemi tecnici: Non devi essere un mago della programmazione per far partire il tuo blog, ma è importante comprendere alcuni argomenti base. I plugin, le valutazioni SEO e anche i link a pagamento possono essere insidiosi da configurare, se sei completamente nuovo nella configurazione di un sito. Sebbene lavorare con un sistema di gestione dei contenuti, come WordPress, possa ridurre lo stress, alcuni piccoli errori possono essere molto frustranti e a volte costosi.
  • Feedback: La produzione di contenuti per il pubblico regalare soddisfazioni incredibili. Avere a disposizione persone che possano confrontarsi con le tue idee o opinioni può dare delle conferme e spesso regalare un’iniezione di fiducia ai blogger in erba. Tuttavia c’è sempre la possibilità che qualcuno non sia d’accordo con il tuo lavoro e senta la necessità di fartelo sapere, e non sempre nel modo più amichevole. Sebbene questo possa essere un grande aspetto negativo del blogging, le opinioni o il feedback negativo non rappresentano la norma. Ricorda di guardare le cose in prospettiva.
  • Perdita di tempo: Il blogging spesso richiede molto tempo. Ricercare, scrivere e rivedere, gli impegni si sommano. Se fai delle valutazioni SEO, è necessario ancora più tempo per produrre testi più lunghi, più completi, al fine di ottenere migliori risultati nelle ricerche organiche. Inoltre, occorre tempo per formare un pubblico e generare un reddito.

Sono tutti aspetti da tenere in considerazione quando si avvia un blog, non demordere. I potenziali risultati di un blog di successo superano di gran lunga questi problemi. Ora puoi passare alla preparazione del lancio del tuo blog, con una mente pronta e più informata.

Il blogging per principianti

Una volta che hai considerato i pro e i contro di avviare un blog e ti senti pronto a iniziare, allora è arrivato il momento di leggere la nostra guida passo passo per configurare il tuo blog.

Come configurare un blog?

La configurazione di un blog può essere suddivisa in cinque fasi:

1. Dai un nome al tuo blog

Prima di qualsiasi altra operazione, dovrai dare un nome al tuo blog. Se sei preoccupato che la tua idea principale possa essere già presa, la maggior parte dei gestori di domini ti informano su quali siti sono già registrati. Inoltre spesso ti forniscono alternative simili tra cui scegliere.

Il nome del tuo blog sarà la prima cosa che il pubblico saprà di te, quindi trovare qualcosa di pertinente e riconoscibile è fondamentale. Magari scrivi un elenco di parole chiave relative all’argomento del tuo blog e crea diverse varianti di frasi ad effetto.

2. Vai online

Un fattore importante di come il tuo blog sarà percepito è il servizio di hosting che scegli. Sì, puoi sempre scegliere una piattaforma gratuita, ma se stai cercando un reddito per il tuo blog, vale la pena investire in qualcosa di più affidabile.

Ecco alcuni aspetti da considerare quando si sceglie un web host per il proprio blog:

  • Velocità
  • Sicurezza
  • Supporto

3. Il design del blog

Una volta comprese le basi per la scelta del nome e il web host, è tempo di cimentarsi con il design del blog. La maggior parte delle piattaforme di blogging offrono interfacce semplificate, quindi non ti dovrai occupare di aspetti troppo tecnici.

Probabilmente lavorerai con un CMS (Sistema di gestione dei contenuti) per preparare i tuoi articoli, creare la formazione e modificare il contenuto. La maggior parte delle piattaforme CMS sono estremamente semplici, quindi non dovrai possedere conoscenze specialistiche per essere certo che il tuo blog appaia come desideri.

WordPress è una scelta privilegiata per la sua semplicità e la vasta gamma di plugin e personalizzazioni disponibili. Oltre il 60% di tutti i blog girano su WordPress, compresi i grandi siti come Forbes e TechCrunch.

Qualsiasi CMS tu scelta, assicurati di valutare il design e il layout con attenzione. Potresti pensare che il contenuto sia più importante, ma l’impatto visito del sito influisce anche sul traffico. Uno studio di Google e dell’Università di Basilea hanno scoperto che gli utenti giudicano un sito in base alla grafica e alla presunta funzionalità in 1/50° di secondo. La prima impressione conta!

4. Inizia a creare i tuoi contenuti

Una volta deciso il nome e il design del sito, probabilmente hai delle buone idee da cui desideri iniziare in termini di contenuti. Tuttavia, come per ogni cosa, una valida strategia ti consente di risparmiare tempo e assicurare un percorso coerente degli articoli.

Un calendario editoriale è essenziale per stabilire quali post affrontare e quando. Questo ti permette di pianificare gli argomenti chiave e i temi trasversali, nonché consentire un’organizzazione produttiva della tua ricerca. Come cercare argomenti per il tuo calendario?

Il brainstorming è basilare ma efficace. Annota quante più idee e termini possibili in relazione all’argomento del tuo blog. Pensa ad alcune domande che avevi sull’argomento, perché se ti sei chiesto qualcosa è probabile che lo faccia anche il tuo potenziale pubblico. Sono disponibili anche strumenti di ricerca delle parole chiave, come Twinword Ideas che ti aiutano cercare idee. Dopo aver trovato argomenti forti, organizzali creando un foglio di lavoro. Nel foglio puoi elencare le idee e classificarle:

  • L’adeguatezza all’argomento del tuo blog
  • La richiesta da parte dei lettori
  • Il potenziale traffico creato sul blog

Inoltre vale la pena dare uno sguardo ad altri blogger del tuo settore e scoprire quali post hanno ottenuto un maggiore engagement o sono stati condivisi. Ricorda, il blogging consiste nel lavorare in rete, quindi il lavoro degli altri è spesso una grande fonte accessibile di ispirazione.

5. Inizia a promuovere e a guadagnare

A questo punto il tuo blog avrà assunto una determinata forma: hai predisposto il design e il contenuto. L’ultima cosa cui pensare è il tuo pubblico e come ti troverà.

Promuovere il contenuto può richiedere tempo, ma sicuramente ne sarà valsa la pena quando vedrai i numeri del sito crescere. Inoltre, se intendi iniziare con l’affiliate marketing, il tuo traffico web deve essere in salute, altrimenti non otterrai grandi ritorni con i link di affiliazione.

La regola generale è dedicare alla promozione del contenuto il doppio del tempo dedicato alla creazione. Ecco alcuni canali tramite i quali promuovere il tuo blog:

  • Social media: Oltre a condividere sulla tua rete di amici e familiari, non esitare a promuovere il tuo blog sulle pagine di settore. Ad esempio, se stai scrivendo di moda o design, commenta su un post di Facebook di una rivista con il link ad una tua pagina.
  • Intervista persone della tua rete: Un modo eccellente per trovare pubblico è allinearsi ad nomi più rinomati. Se sei in collegamento con qualcuno del mondo dei blog con un pubblico più solido, otterrai sia contenuti che promozione per la tua pagina.
  • Fare rete con blogger amici: Coinvolgere gli altri blogger mediante commenti e social media è un modo eccellente per farsi conoscere in un determinato campo d’interesse. Se possiedi una spinta dinamica positiva, altri blogger più popolari potrebbero menzionarti nei propri contenuti.
  • Crea una mailing list: Dopo aver lavorato duramente alla ricerca di un pubblico, ha senso continuare a lavorare per mantenerlo. Assicurati che il tuo pubblico si senta in collegamento con te e continui a visitare il tuo blog, fornendogli regolarmente contenuti interessanti.

L’ultimo punto è probabilmente il più importante. Contattare regolarmente il pubblico è un modo eccellente per mantenere vivo l’interesse nei tuoi contenuti. Crea un modulo di iscrizione nei tuoi articoli e potrai così raccogliere indirizzi email in modo rapido e semplice. Una volta ottenuti iscritti, potrai gestire le newsletter con servizi gratuiti come MailChimp.

Aggiornare il pubblico quando hai nuovi contenuti consente di aumentare il traffico e garantisce che i tuoi lettori non si perdano il tuo lavoro.

Consigli sul blogging per iniziare rapidamente

Il tuo blog è configurato e sei pronto a pubblicare il tuo primo articolo. Aspetta! Prima di andare in scena, ecco tre consigli rapidi per iniziare con il piede giusto:

1. Pubblica sempre contenuti forti

Una cosa è scrivere di ciò che ti piace, un’altra è scriverla in modo efficace. Per essere sicuro che il tuo contenuto sia della qualità necessaria, utilizza le risorse online come le guide per la scrittura SEO e strumenti come Yoast, un plugin gratuito che ti permette di verificare che il tuo contenuto sia ottimizzato per Google e pronto a posizionarsi in modo organico nei risultati di ricerca.

2. Pubblica sempre contenuto sincero

Creare un pubblico fedele è un fattore chiave per un successo costante con i blog e i lettori di ritorno sono un fattore importante per la crescita del traffico sul sito. Inoltre, la fedeltà del pubblico è un punto di forza se decidi di passare all’affiliate marketing, poiché esso si fiderà delle tue raccomandazioni e innescherà delle vendite presso i partner di affiliazione con cui lavori. Per questo motivo, è importante mantenere un certo livello di sincerità nel tuo lavoro.

3. Pubblica sempre contenuto focalizzato

Con un calendario editoriale, dedica una quantità specifica di tempo a settimana per il tuo blog. Come blog iniziale, è importante affermarsi con contenuti coerenti e di alta qualità. Creare un pubblico è vitale per il successo costante del tuo blog, quindi assicurati di lavorare con questo in mente. Dedica del tempo in modo da non dover affrettarti. Inoltre dovrai imparare a tenere in mente il pubblico target quando crei dei contenuti.

Conclusioni

Sebbene ci siano numerosi aspetti da considerare prima di lanciarsi, avviare un blog è un modo eccellente per affermarsi online. Creando uno spazio esclusivo per te stesso, potrai restare in connessione con un pubblico e una rete di persone che condividono i tuoi stessi interessi e hobby.

Inoltre una volta che sarai riuscito a creare un pubblico, potrai impegnarti per ottenere dei guadagni dal tuo blog. I sistemi come l’affiliate marketing sono un modo eccellente per monetizzare il tuo duro lavoro e i contenuti creati.

Come abbiamo già sottolineato, avviare un blog richiede solo pochi passi. Perché non provarci?

« »