I nostri 5 blog preferiti per la progettazione dell’esperienza utente

I nostri 5 blog preferiti per la progettazione dell’esperienza utente

Se sei una di quelle persone che si sono affacciate al mondo del blogging OG nel 2006, è molto probabile che l’esperienza utente (comunemente nota come UX, User Experience) fosse un concetto piuttosto oscuro per te fino a qualche tempo fa.

Disporre di 30 link sulla barra laterale, layout mobili goffi e immagini di piccole dimensioni sembrava inizialmente la cosa giusta. Eppure, nel 2018, questo influenzerebbe negativamente il tuo business e il tuo marchio in ascesa.

Innanzitutto, il caricamento del tuo blog non dovrà mai richiedere più di alcuni secondi. Il modo in cui i tuoi lettori esplorano e utilizzano il tuo sito deve essere flessibile a eventuali modifiche in termini di design ed esperienza utente e necessita di essere costantemente monitorato.

Mettiti per un attimo nei panni del lettore: cosa attira la tua attenzione quando navighi sul desktop o sui vari dispositivi? Una piattaforma ben progettata incrementa il tempo di permanenza degli utenti sul tuo sito e aumenta la probabilità di visualizzazioni ripetute.

Continua a leggere questo articolo per apprendere alcune delle basi dell’esperienza utente e approfondire cinque esempi di progettazione a cui ispirarti.

Pensa nell’ottica del marchio – Sebbene il tuo obiettivo sia fare in modo che potenziali lettori diano un’occhiata al tuo blog, vi sono anche PR, agenzie e giornalisti da prendere in considerazione. Se non vuoi che il tuo marchio sia difficile da contattare o che sia arduo comprendere cosa lo rende unico, non ti resta che seguire i nostri consigli.

Se usi WordPress, installa il plugin Heatmap per scoprire quanti utenti interagiscono con il tuo blog. Utilizzalo per apportare modifiche mirate al design del tuo blog e assicurarti che la pagina di descrizione, le informazioni di contatto e la barra di ricerca siano chiare e semplici da trovare. La maggior parte degli utenti si aspetta che questi elementi si trovino vicino alla parte superiore della pagina, motivo per cui sono molto utili da inserire su una barra di navigazione mobile.

Assicurati di avere un layout mobile reattivo – Sapevi che il 69% del tempo speso sui media digitali interessa i dispositivi mobili? Considera l’aspetto del tuo blog su uno schermo più piccolo. Un design ingombrante può influenzare il tempo di permanenza degli utenti sulla tua pagina.

Gli elementi di design si adattano automaticamente a diverse dimensioni dello schermo se si opta per un tema o un plugin reattivo. Invece di una barra laterale e di colonne multiple, si visualizzerà un logo del blog seguito da post, categorie e una foto profilo.

Accedi a Google Analytics (Audience > Mobile) per scoprire in che modo la durata delle tue sessioni varia da un dispositivo all’altro. Se la differenza è importante, potrebbe essere arrivato il momento di cambiare strategia.

Quando provi un nuovo modello per il tuo blog, nota quanto tempo impieghi ad arrivare sino alla fine della pagina e prendi in considerazione l’aggiunta di una nuova barra di navigazione fissa per ottenere un migliore utilizzo dello spazio. Anche le finestre pop-up possono rivelarsi seccanti sui dispositivi mobili e Google ha persino iniziato a penalizzare i siti maggiormente intrusivi.

5 esempi di design di blog strepitosi

Per quanto nessun blog sia perfetto, vale la pena fare alcune ricerche e prendere in considerazione funzionalità che stimolino il visitatore a continuare a scorrere la pagina. Seguono alcuni dei nostri blog preferiti:

  • A Pair & A Spare – Il sito di Geneva è una vera e propria chicca da visualizzare sui dispositivi mobili. Il layout del sito utilizza lo spazio in modo intelligente e dispone i titoli dei post sopra ogni immagine, in modo da mettere in risalto un maggior numero di contenuti. Inoltre, la barra di navigazione fissa rende la ricerca e i pulsanti social estremamente facili da trovare, indipendentemente dal punto della pagina in cui ci si trova.
  • The Elgin Avenue – Quando il tuo blog tratta diversi argomenti, è opportuno rendere le categorie quanto più facili da trovare. La barra di navigazione di Monica è meticolosamente organizzata e consente di visualizzare l’anteprima di ciascun post passandovi semplicemente sopra con il mouse.
  • What Olivia Did – Questo design semplice ma sbarazzino evidenzia i contenuti in archivio in modo chiaro e separa abilmente i post recenti e le categorie principali tra loro. Inoltre, offre persino la possibilità di modificare il layout in cui si desidera visualizzare i post sul desktop.
  • The Chriselle Factor – In perfetto stile rivista, il sito di Chriselle pone dei video accanto alle categorie principali e offre una versione semplificata per la visualizzazione da dispositivo mobile.
  • Refinery 29 – Pur non essendo tecnicamente un blog, questo esempio dimostra che, quando si parla di esperienza utente, non bisogna sempre guardare nei posti più comuni. Ispirati a questo sito se il tuo blog è suddiviso in molte categorie. Nella versione per dispositivi mobili vi sono tre sequenze di contenuti differenti nella parte superiore della pagina e ciascuna raccolta di articoli ha un aspetto unico nel suo genere.
« »