Guida alla creazione di backlink migliori

Oltre ad un contenuto di eccellenza e un sito web ottimizzato, costruire link in entrata forti è una fase essenziale per far salire il sito di affiliate marketing nelle posizioni dei risultati di ricerca e ottenere il successo. Ecco la nostra guida per creare link in entrata di alta qualità, ottimizzati per Google e che consentano di accrescere la visibilità del tuo sito.

Scoprirai:

  • Cos’è un backlink e perché i link in entrata sono così importanti per un sito web
  • Come riconoscere un link in entrata di alta qualità
  • Le strategie utili a sviluppare i link in entrata

Affinché un blog o un sito di affiliate marketing abbia successo, è fondamentale un elevato posizionamento nei risultati di ricerca di Google. Pertanto, oltre a creare contenuto di alta qualità e potenziare la SEO del sito mediante l’ottimizzazione on-page, è necessario prestare attenzione anche all’ottimizzazione off-page. Questa fase si traduce nel “link building”, ossia far sì che gli altri siti collochino dei link al tuo sito web, ampliando la portata del tuo sito e migliorando i posizionamenti su Google del tuo sito web.

In questo articolo affronteremo i seguenti temi:

  • Cosa sono i backlink
  • Perché assicurarsi questo tipo di link è importante per il successo del proprio sito web
  • I modi più semplici per creare link in entrata
  • Quali errori evitare per non essere penalizzati da GoogleCos’è un link in entrata?

Cos’è un backlink?

Il termine “backlink” indica un semplice hyperlink, ossia un link che, una volta selezionato, porta da un sito web ad un altro. Il link in entrata non è nient’altro che un riferimento da una pagina web A a una pagina web B. Questo tipo di link in entrata, che interessa a noi in particolare, è quello in cui l’operatore di una pagina web A consiglia il contenuto della pagina web B ai propri visitatori relativamente ad un determinato argomento, offrendo un link.

I link in entrata aiutano Google a decidere in merito alla rilevanza di un sito web; solitamente sono un indicatore affidabile di contenuti di alta qualità, poiché, come già menzionato, un backlink è una tipologia di raccomandazione che un sito web opera per un altro sito web. Poiché i gestori dei siti web solitamente effettuano collegamenti ad altri siti web solo quando il contenuto offre valore aggiunto utile ai lettori, i link in entrata da siti web di fiducia e alta qualità sono di primaria importanza per Google: ottenendoli ti aiuteranno a occupare un posizionamento migliore.

In realtà, qualsiasi link in entrata di qualità al proprio sito, ottenuto negli anni, migliora il posizionamento del tuo sito web. Tuttavia affidarsi a questo processo frammentario può richiedere tempo. La bacchetta magica in questo caso è il “link building”, in cui si cercano attivamente link in entrata verso il proprio sito web da siti rilevanti, di qualità, al fine di migliorare il posizionamento nei risultati di ricerca.

Il link building fa parte del processo di ottimizzazione SEO off-page. Tuttavia una parte fondamentale del link building è dedicare tempo a inserire un “anchor text” chiaro e mirato nei propri link: questo anchor text contiene la descrizione della destinazione del link in forma testuale. L’anchor text deve essere scritto in modo da descrivere il contenuto del sito web di destinazione del link nel modo migliore possibile. In questo modo un potenziale visitatore del sito web può vedere rapidamente quale contenuto si cela dietro il link. L’anchor text aiuta i crawler dei motori di ricerca ad abbinare più facilmente il contenuto di un link all’argomento pertinente di una sessione di ricerca.

Per evitare di essere penalizzati dai motori di ricerca, tuttavia, si dovrebbe adoperare un anchor text “naturale” – ad esempio non utilizzare un semplice “clicca qui” come anchor text. Le pratiche migliori sui modi ideali per utilizzare gli anchor text variano di tanto in tanto; ultimamente il motto è stato: quanti più link in entrata con la parola chiave desiderata come anchor text utilizzi, tanto meglio. Oggi, tuttavia, utilizzare un anchor text “naturale” e variato e assicurarsi backlink di alta qualità da siti web con una visibilità medio-alta, sono di gran lunga priorità maggiori.

I link in entrata buoni non dipendono dal numero di link, bensì dall’elevata qualità. Oggi i siti web che accumulano molti link in entrata di bassa qualità verso il proprio sito possono essere sospettati di essere “link spam” e possono subire delle penalità dal provider del motore di ricerca: in casi estremi questo può portare alla rimozione dall’indice di ricerca di Google. Pertanto è molto più importante concentrarsi sul link building che possa crescere naturalmente.

Come riconoscere i link in entrata di alta qualità

Ci sono diverse strategie per creare attivamente backlink, nel corso di questo articolo ne vedremo alcune. Per prima cosa, però, diamo uno sguardo a cosa rende di alta qualità un link in entrata e come puoi imparare a individuare i requisiti di un link in entrata buono o pessimo.

Poiché i link in entrata fanno riferimento ad un sito web da un altro sito web, dovresti accertarti che il sito web che colleghi offra contenuti pertinenti e adatti al tuo pubblico. La pertinenza dell’argomento svolge un ruolo centrale, poiché se ottieni troppi link in entrata da siti web con contenuto irrilevante, Google e altri potrebbero considerarlo un profilo di backlink non naturale.

Oltre alla pertinenza dell’argomento, il sito web oggetto di un link in entrata dovrebbe fornire informazioni attuali, aggiornate, poiché Google e gli altri motori stanno diventando sempre più bravi nel riconoscere la rilevanza del contenuto di un sito web su un argomento in particolare.

Un altro criterio di valutazione importante per un link in entrata di alta qualità è l’appartenenza ad una delle seguenti due categorie: DoFollow o NoFollow. Un profilo di backlink naturale solitamente presenta entrambi i link, NoFollow e DoFollow, ma solitamente si ritiene che un link DoFollow sia più importante per il sistema di classificazione di un motore di ricerca rispetto ad un link NoFollow.

Mentre un link DoFollow dice al crawler del motore di ricerca di seguire il link e di osservare il contenuto del sito web collegato, un link NoFollow indica l’opposto; vale a dire che il crawler non deve seguire il link, poiché il contenuto della pagina di arrivo non è sufficientemente pertinente.
Per scoprire se un link è un link NoFollow o DoFollow, basta cliccare con il tasto destro sul testo del link e selezionare Esamina:

guide-to-better-backlinks-it-1

dai quindi uno sguardo più ravvicinato al link segnato in blu.

guide-to-better-backlinks-it-2

Ecco un esempio di un link di test DoFollow:
<a href=”https://amazon-affiliate.eu/en/load-time-site-acceleration/”> Come velocizzare il caricamento del tuo sito web</a>”

Ecco un esempio di un link di test NoFollow:
In questo caso, lo stesso link è stato impostato su NoFollow, come si può notare dall’istruzione inserita rel=”nofollow”.

<a href=”https://amazon-affiliate.eu/en/load-time-site-acceleration/” target=”_blank” rel=”nofollow noopener”>> Come velocizzare il caricamento del tuo sito web </a> ”

Puoi notare l’attuale indice di visibilità da qualsiasi sito web dopo aver effettuato l’accesso gratuito a SISTRIX Smart. La qualità dei link in entrata del sito web può essere analizzata adottando un approccio basato sull’effetto generato. A questo scopo è opportuno dare uno sguardo all’indice di visibilità del proprio sito web e prestare attenzione a eventuali fluttuazioni negative del grafico o, nello specifico, trend negativi. Un trend verso il basso suggerisce che la pagina sta perdendo di visibilità: come puoi vedere dal grafico nell’esempio sotto.

guide-to-better-backlinks-visibility-de

D’altro canto un sito web con un indice di visibilità positivo appare come segue:

guide-to-better-backlinks-visibility-de-1

di seguito riportiamo un elenco di indicatori che mostrano se un link in entrata è di alta qualità:

Rapido elenco di controllo per un sito web con link in entrata di alta qualità:

  • Il sito web ha commenti degli utenti e contenuto aggiornato. Il sito web ha commenti degli utenti e contenuto aggiornato
  • I link sono pertinenti con il tuo argomento
  • I link sono DoFollow
  • Il testo collega “naturalmente” altro contenuto
  • L’indice di visibilità è in crescita
  • L’età del dominio è superiore ad un anno – al di sotto di questo intervallo di tempo i siti web sono meno “affidabili”
  • Non è vi è alcuna perdita significativa di visibilità oltre il 50% in poche settimane – se questo avviene, si potrebbe subire una penalità di Google.

Rapido elenco di controllo per un sito web con backlink di qualità inferiore:

  • Non ci sono commenti dei lettori e non vi è contenuto aggiornato disponibile
  • Non ci sono link pertinenti
  • I link sono collocati in aree con meno visibilità, come la barra laterale e il piè di pagina, invece che nel contenuto principale
  • Ci sono molti link NoFollow
  • L’indice di visibilità è in discesa nel corso degli ultimi mesi
  • Il sito web è obsoleto, con una bassa usabilità.

Non è necessario controllare ogni link in entrata per verificare i criteri di qualità menzionati in precedenza, poiché, ad esempio, se lasci un commento in un forum, sarà comunque impostato su NoFollow. In un articolo pubblicato su un altro sito web, che comprende un backlink verso il tuo sito web, la storia cambia: infatti a differenza di un intervento su un forum, un contributo ad un sito web di bassa qualità o non pertinente può talvolta avere un impatto negativo sul posizionamento del tuo sito web. Inoltre dovresti ponderare il tempo necessario a scrivere un contributo esterno e decidere se ne vale la pena.

Le strategie per lo sviluppo di link in entrata di alta qualità

Ora che sai cos’è un link in entrata e come riconoscere link in entrata di alta qualità, ecco alcuni approcci generali che ti possono aiutare a puntare a link in entrata utili e di alta qualità:

1. Contenuto di alta qualità

Così come i link in entrata di alta qualità, l’essenza di un sito web di successo è il contenuto di qualità. Questo significa contenuto aggiornato, pertinente, che offre ai lettori un vero valore aggiunto. Il contenuto di alta qualità è di gran lunga l’aspetto più importante su cui concentrarsi per garantire il successo di un sito web; persino più importante di assicurarsi link in entrata di qualità. Il tipo di contenuto che si crea per il sito web dipende dal tema del sito web, ma dovresti puntare a creare un contesto interessante cui gli utenti tornano volentieri.

Ad esempio, se gestisci una pagina che parla di sport, potresti creare una categoria in cui scrivi i vari esercizi di allenamento per i diversi sport. Potresti inoltre includere una categoria per gli accessori sportivi, in cui pubblichi le recensioni dei prodotti. In qualsiasi caso il contenuto deve essere diversificato. Evitare di riempire il sito web di recensioni di prodotti che includono troppi link di affiliazione. Un approccio troppo volto alla vendita indurrà i lettori e i motori di ricerca a pensare che il contenuto è spam. Assicurati che il tuo contenuto sia diversificato e targettizzato.

2. Diversifica i tuoi articoli

Per mantenere il tuo contenuto diversificato, ci sono diversi tipi di post che puoi scrivere. Ecco alcuni esempi:

  • Post informali, colloquiali
  • Recensioni di prodotti
  • Confronti di prodotti
  • Post di notizie
  • Tutorial e articoli how-to
  • Opinioni o commenti

Per ogni tipo di articolo riportato sopra, si devono rispettare le seguenti regole per garantire il contenuto di qualità ed evitare la possibilità di subire una penalizzazione di Google & Co.:

Regola 1 – Non copiare contenuti della concorrenza
Copiando e incollando il contenuto di terze parti, commetti una violazione del diritto d’autore. Inoltre i motori di ricerca riconoscono i contenuti duplicati e possono penalizzare il tuo sito web rimuovendolo del tutto dall’indicizzazione.

Regola 2 – Scrivere articoli esclusivi
Non esitare a offrire le tue visioni e opinioni nei tuoi articoli. Dopo tutto è il tuo sito web e i tuoi lettori apprezzano il tuo approccio diretto, a patto che tu possa giustificare le tue opinioni in modo sensibile, equilibrato e non sensazionalistico e approssimativo.

Regola 3 – Non badare alla “lunghezza minima”
Rispettare una determinata “lunghezza minima” al fine di garantire un buon posizionamento nei motori di ricerca è un falso mito. Scrivi contenuto che offra ai lettori le informazioni che stanno cercando, il numero delle parole non conta.

Regola 4 – Utilizza le tue immagini e video
Utilizzare le proprie immagini e video per integrare e illustrare ciò di cui stai scrivendo è un grande vantaggio nel creare contenuti interessanti. Questo vale per tutti i tipi di contenuti, non solo per le recensioni dei prodotti.

Regola 5 – Pubblica nuovi articoli a intervalli regolari
Accertati che nuovi articoli appaiano regolarmente sul tuo sito web. Un’elevata frequenza di nuovi articoli viene riconosciuta dai motori di ricerca e permette di raggiungere un miglior posizionamento nei risultati di ricerca.

Regola 6 – Scrivi ciò che vorresti leggere tu stesso
Anche se stiamo trattando l’argomento dei backlink, ricordati sempre che il tuo contenuto deve avere una qualità e una pertinenza tale che tu stesso effettueresti il link in entrata, se leggessi il contenuto su un altro sito web.

3. Utilizza i canali di social media

Ottenere backlink a contenuti di qualità richiede molto più che semplicemente creare e pubblicare articoli sul tuo sito. I social network offrono la possibilità di amplificare la propria voce e attirare potenziali lettori verso il proprio sito. Crea profili su Facebook e altre piattaforme di social media, in cui puoi pubblicare articoli che comprendano link a nuovi articoli e contenuti. Sii attivo su Facebook e Twitter e menziona sempre i tuoi articoli nei tuoi post e tweet. In questo modo potrai attirare follower che potrebbero condividere e ritwittare i link che pubblichi. Questa abitudine ti aiuta a diffondere il tuo contenuto e i link e aumentare la probabilità di ricevere link in entrata.

Purtroppo i link postati sugli account di social media sono link NoFollow, ma ti aiutano a creare un buon mix di link di diverso genere. Si tratta tuttavia di un dare e avere: non basta promuovere il proprio contenuto, dovresti anche commentare, mettere mi piace, condividere o ritwittare i contributi degli altri utenti. Puoi anche inserire i pulsanti dei social sul tuo sito web, utilizzando i vari plugin di social media disponibili in WordPress, al fine di incoraggiare i tuoi lettori a diffondere i tuoi contenuti in tutti i social network.

4. Articolo ospite

Se riesci a ottenere la pubblicazione di un “articolo ospite” su un sito rinomato o blog, non solo riceverai molta attenzione, ma anche un prezioso backlink. Se possiedi un sito web più piccolo offrire articoli ospiti in qualità di esperto spesso aiuta a far osservare il tuo sito come un sito web autentico, user-friendly, con contenuti di alta qualità. Un buon articolo ospite non solo affronta una tematica complessa dal punto di vista di un esperto, ma spiega anche concetti e informazioni complicate in un modo semplice e chiaro, offrendo un valore aggiunto al gestore del sito. Accertati quindi di svolgere una ricerca approfondita quando scrivi articoli ospite: assicurati di non ripetere un argomento già affrontato.

5. Commenti a blog

Un altro modo di creare backlink per il proprio sito web è lasciare commenti sui siti web o blog di altri. Accertati di scrivere all’interno dei commenti del blog qualcosa di più approfondito che un semplice “ottimo articolo”: dedica qualche minuto a leggere attentamente l’articolo che stai commentando, quindi commenta direttamente sul suo contenuto. Questo conferirà maggiori probabilità di pubblicazione del tuo commento e di ricevere un link in entrata. In genere la maggior parte dei commenti dei blog sono impostati di predefinito su NoFollow, ma un buon link in entrata NoFollow è decisamente meglio di nessun backlink…

6. Offri un download gratuito

Offrire qualcosa gratuitamente è spesso un modo efficace per assicurarsi dei link in entrata: una tabella comparativa, un elenco di controllo, un e-book o il like, le offerte gratuite sono spesso oggetto di link dei proprietari di siti web con lo scopo di offrire vantaggi ai propri utenti. Anche in questo caso assicurati di offrire un vero valore aggiunto e che il tuo contenuto sia pertinente con il tema del sito web.

7. Directory web

Semplice, ma efficace in tema di creazione di link in entrata è creare un collegamento ad una directory di alta qualità che contiene siti web pertinenti al tema. Con poco sforzo è possibile far elencare il proprio sito e ricevere un backlink di alta qualità in cambio.

8. Interviste

Le interviste rappresentano una grande svolta per la maggior parte dei siti web è già piuttosto noto, riceverai spesso una risposta affermativa alle richieste di interviste. A seconda di quanto è conosciuta la persona intervistata, potresti ricevere anche link in entrata da altri siti web tra i lettori del sito iniziale, poiché spesso i gestori di siti web creano link a interviste che reputano interessanti. Ovviamente, in quanto intervistato, puoi creare un link all’intervista, ottenendo così un altro link in entrata.

9. Contatta il produttore

Se gestisci un sito web di affiliazione che propone report di test dettagliati o contenuti di recensione di alta qualità, è un’ottima idea contattare i produttori richiedendo un link alla tua recensione o report di test: i produttori spesso richiedono testimonianze sui propri prodotti. Questo non significa che la tua recensione deve essere positiva al 100%, ma i produttori spesso preferiscono un report di test credibile, che includa un certo criticismo e suggerimenti di miglioramento. Tuttavia un sito web dall’aspetto professionale è d’obbligo se si ambisce a ottenere un backlink. Inizialmente contatta produttori più piccoli o meno noti, in modo da avere maggiori possibilità di esito positivo.

10. Scambio di link

Un altro modo per assicurarsi backlink è tramite lo scambio di link con il gestore di un altro sito web. Per evitare di essere penalizzati dai motori di ricerca, non dovresti mai scambiare link direttamente, poiché questo rappresenterebbe uno scambio di link non naturale. Ad esempio, il sito web A collega il sito web B e in cambio, dovresti restituire il link al sito web A in forma indiretta, dal tuo secondo o terzo sito web tematicamente pertinente. Utilizzando questo metodo, non si crea alcuno scambio diretto di link. Uno scambio di link è un buon modo per assicurarsi un link in entrata, specialmente se hai più di un sito web su un tema.

11. Link privati

Tra i tuoi amici ci sono persone che gestiscono siti web? Chiedi in giro, le domande sono gratuite e con un po’ di fortuna potresti assicurarti un backlink.

12. Portali di domande

Ci sono numerosi siti web di domande e risposte piuttosto affermati, tra cui Quora, Ask e altri. Se il tuo sito web è specializzato in un argomento, puoi ricevere delle notifiche non appena questi siti Q&A ricevono nuove domande sul tuo argomento.
Anche in questo caso i commenti dei blog sono tutelati a priori, quindi scrivi risposte dettagliate e utili, non una semplice frase. Se rispondi a molte domande nel corso del tempo, il tuo profilo acquisirà maggiore autorevolezza e fiducia e potrai iniziare ad aggiungere link al tuo sito web in risposta alle domande pertinenti.

13. Auto link

Se è tua abitudine creare sul tuo sito web molti link ad altri siti pertinenti, al fine di fornire ai lettori informazioni su un argomento specifico, solitamente otterrai molti backlink di ritorno, poiché i proprietari dei siti si accorgeranno di te.

link in entrata migliori: in poche parole

Qualche anno fa valeva il principio: quanti più link in entrata ha il tuo sito web, maggiori saranno le probabilità di ottenere un buon posizionamento nei motori di ricerca. Oggi, tuttavia, la migliore ricetta per i link in entrata di qualità è un buon mix di link DoFollow e Nofollow da siti web di alta qualità, in cui l’elevata visibilità è un must. Il contenuto di alta qualità è e resta l’aspetto più importante da tenere in considerazione per assicurarsi backlink, poiché i metodi mostrati in questo articolo mirano principalmente a ricevere un backlink indiretto, creando in primo luogo un sito web interessante. Ovviamente questo approccio richiede tempo, ma è la migliore strada verso il successo.
Inoltre è importante giudicare la qualità e la visibilità dei siti web per poter stabilire se vale la pena ricevere un backlink. Le tue possibilità di assicurarti link in entrata di alta qualità aumentano combinando i diversi metodi presentati in questo articolo.

« »