7 modi per aumentare l’interesse nel tuo Pinterest

7 modi per aumentare l’interesse nel tuo Pinterest

Abbiamo visto come utilizzare strumenti “live” come le storie di Instagram, le dirette Facebook e Snapchat per aumentare l’engagement – per caso hai anche un account Pinterest dormiente?

Non sottovalutare questa diffusa piattaforma, se sei una fashion, lifestyle o travel blogger. Questo social media è un vero e proprio gigante della rete, con oltre 200 milioni di utenti attivi al mese; il 53% dei quali lo utilizza per i “momenti di tutti i giorni”, come i pasti, l’abbigliamento o semplici novità sugli interni. Può essere una fonte di ispirazione per molti e ciascun profilo è una rappresentazione dettagliata della persona che crea il Pin.

Utilizzare Pinterest con un progetto definito è un modo eccellente per attirare nuovo pubblico verso il tuo blog, prolungando la vita del tuo contenuto esistente. Forse hai scritto un’ottima guida sulle variopinte strade di Copenhagen o hai girato un tutorial su come realizzare un makeup smokey in tutta facilità? Le visualizzazioni di un articolo del blog possono decrescere dopo i primi giorni online, ma se continui a creare Pin, lo stesso contenuto può vivere una seconda vita in rete.

7 modi per aumentare l’interesse nel tuo Pinterest

Pensa a Pinterest come un motore di ricerca visivo che può essere utilizzato con il tuo pubblico target. Ecco alcuni suggerimenti semplici per migliorare la tua presenza su Pinterest e trarre il massimo dalla piattaforma…

1. Scopri il potenziale dei tuoi Pin

A maggio 2018, Pinterest ha ridisegnato la propria pagina, concentrandosi sulle visualizzazioni mensili e gli utenti attivi, invece del numero di follower. Il nuovo metodo offre una riflessione più precisa della tua influenza complessiva: ad esempio, potresti non avere milioni di follower, ma le tue idee sull’abbigliamento autunnale potrebbero aver riscosso successo e aver ricevuto Pin costanti.
Sono parametri eccezionali da conoscere ed evidenziano il potenziale di eventuali collaborazioni con marchi. Prendi nota delle fluttuazioni statistiche, settimanali o mensili, e verifica se le nuove strategie adottate funzionano.

2. Pensa come il tuo pubblico

Sapevi che l’80% delle persone utilizza l’app Pinterest su cellulare? Non tutti vedranno le tue bacheche e pagine del profilo perfettamente curate, in tutto il loro splendore a schermo pieno, per questo è ancora più importante verificare che il tuo sito sia ottimizzato per il mobile. Chiediti: se stai utilizzando testi, com’è la visualizzazione su uno schermo piccolo? Pensa a cosa utilizzeresti per cercare il tuo contenuto e applica tale processo e linguaggio alle tue descrizioni.

3. Esegui l’upgrade ad un account business

Il vantaggio principale degli account business è che puoi accedere alle analisi e vedere come gli utenti interagiscono con il tuo sito. Puoi tenere traccia delle impressioni, repin, clic e anche i dati di esportazione per vederci più a fondo. Questa funzionalità extra è molto utile se si vogliono sperimentare nuove strategie e controllarne l’efficacia.
Verifica il tuo sito è una procedura di attribuzione del tuo profilo all’URL e fa sapere agli utenti che il tuo è un profilo autentico. Tutti i Pin provenienti dal tuo sito presentano la tua immagine di profilo, che potrebbe incentivare gli utenti a cliccarvi sopra.

4. Aggiungi Pin dettagliati al tuo sito

Ecco un altro stratagemma che puoi utilizzare per rendere i tuoi Pin più semplici da trovare. I Pin dettagliati prendono i metadata dal tuo sito al fine di mostrare informazioni più dettagliate su Pinterest. Puoi aggiungere questi metadata extra ai tuoi Pin dettagliati e quando gli utenti cliccano, compaiono le informazioni extra, in forma di “annuncio” o “estratto” del tuo post o della pagina. I Pin dettagliati sono di quattro tipologie: app, articolo, prodotto e ricetta. Ad esempio un post di ricetta con un Pin dettagliato può mostrare gli ingredienti, ma non la procedura completa (molto utile se l’utente sta andando al supermercato).

Anche se qualcuno condivide il Pin dei tuoi contenuti con una didascalia come “bel vestito”, il titolo e la meta descrizione del tuo articolo di blog originale resteranno allegati. Questo significa che è ancora più importante completare tutte le sezioni SEO del blog, poiché in questo modo il tuo contenuto sarà più semplice da trovare in futuro.

5. Crea grafiche per i Pin

Hai notato che la maggior parte dei Pin di viaggi presentano un livello grafico superiore? Gli utenti preferiscono creare Pin di articoli con testo, poiché questi offrono un promemoria del contenuto dell’articolo. Inoltre valuta la tipologia delle tue immagini, dato che durante la navigazione mobile gli utenti hanno una maggiore probabilità di reagire ad un ritratto piuttosto che a immagini di paesaggi. Utilizza Canva o InDesign per creare un modello brandizzato per le immagini, quindi aggiungile agli articoli esistenti e crea il Pin.

6. Post automatici per risparmiare tempo

Il Responsabile del Programma Internazionale di Pinterest, Yuka Ohishi, consiglia di creare i Pin dal sito web almeno una volta a settimana per mantenere i contenuti aggiornati. L’app Tailwind è di grande utilità nell’automatizzare questo processo, poiché programma i Pin sulla base di quando il tuo pubblico è online e vi è maggiore engagement.

7. Leggi il blog Pinterest

Si tratta di una grande risorsa, direttamente dalla sede centrale di Pinterest, in cui si condividono eventi, tendenze e aggiornamenti sulla piattaforma. Ci sono versioni a parte per gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, ma vale la pena leggerle entrambe.
Non dimenticare di dare uno sguardo al Planner delle Occasioni 2018-2019. Questo strumento utilizza i dati di ricerca per creare i trend dell’anno successivo ed è eccellente per farsi venire in mente nuove idee di contenuti. Inoltre ricorda di creare Pin per gli eventi più importanti come il Black Friday e Natale circa 6-12 settimane in anticipo, poiché è in questo periodo che gli utenti iniziano le proprie ricerche online per questi eventi.

« »