5 aspetti importanti da ricordare quando si utilizzano le storie di Instagram

5 aspetti importanti da ricordare quando si utilizzano le storie di Instagram

Sapevi che oltre 400 milioni di persone visualizzano le storie di Instagram ogni giorno? Si tratta di un modo eccellente per aggiungere un tocco di personalità al proprio account. Pur dovendo ormai competere con IGTV, le storie di Instagram sono meno difficoltose da realizzare in quanto ogni filmato ha una durata massima di 15 secondi e rimane nell’app soltanto per 24 ore (a meno che non lo si aggiunga alle proprie Highlights).

Questa funzionalità ispirata a Snapchat è stata introdotta quasi due anni fa e rimane un modo semplice per creare una connessione con il proprio pubblico. Dal momento che le storie rimangono nella parte superiore del feed principale, si è tentati dal riprodurle in sequenza.

Non bisogna sottovalutare l’importanza di postare questi brevi filmati e giocare con i diversi componenti. Seguono alcuni punti da ricordare quando si utilizzano le storie di Instagram e alcune modifiche strategiche da apportare alla propria strategia:

5 aspetti importanti da ricordare quando si utilizzano le storie di Instagram – La prima inquadratura è la più importante

Se posti una serie di storie, è probabile che la maggior parte di esse venga visualizzata da un numero di spettatori sempre minore. Questo può accadere per una serie di motivi. È possibile che lo spettatore si distragga, chiuda l’applicazione o passi involontariamente all’account successivo.

Per questo, è essenziale comunicare il proprio messaggio chiave sin dall’inizio. Includi eventuali link o prodotti finali del marchio nella prima inquadratura per catturare quanti più sguardi possibili e offri ai tuoi contenuti la possibilità di spiccare.

Monitora gli effetti della promozione incrociata

Il reindirizzamento dei tuoi follower ai link inseriti nella biografia funziona davvero? Google Analytics ha tutte le risposte che cerchi. Vai su Acquisizione > Social > Panoramica, quindi visualizza il report completo per scoprire quanti visitatori hanno raggiunto il tuo sito dal link inserito nella tua biografia o tramite le storie di Instagram.

Prova a inserire chiamate all’azione nelle didascalie e utilizza le note su Google Analytics per monitorare ogni nuova strategia da te implementata. È probabile che i tuoi follower preferiscano fare clic su un post del tuo blog di domenica, pertanto potrebbe valere la pena di fare un riepilogo della settimana e condividere il doppio dei contenuti.

Monitora le tue visualizzazioni, la copertura e le visualizzazioni ripetute

La copertura rappresenta il numero di singoli utenti che hanno visualizzato la tua storia, mentre le visualizzazioni corrispondono al numero di volte in cui la tua storia è stata visualizzata. Un numero di visualizzazioni o di visualizzazioni ripetute elevato suggerisce che i contenuti della tua storia erano talmente coinvolgenti da indurre gli spettatori a guardarli di nuovo.

Qual è la tipologia di storie che attira maggiormente attenzione? Realizza più contenuti di questo tipo. Nota gli orari e i giorni in cui i contenuti sembrano attirare una maggiore portata e quando invece la condivisione non produce i risultati sperati.

Migliora l’estetica con le app

Hai già notato i collage di video e gli effetti fantasiosi che appaiono sulle storie? App quali Unfold, Over e Videoleap sono fantastiche per ottenere effetti creativi tramite diversi elementi e caratteri. Sono utili quando non si intende pubblicare un numero eccessivo di storie (ma si desidera piuttosto accorparle in un unico filmato) o si necessita di aree di spazio negativo per inserire contenuti testuali. Il 60% delle storie viene visualizzato senza suono, pertanto è necessario inserire dei sottotitoli per attirare l’attenzione di quante più persone possibili.

Ricorda che alcuni dispositivi potrebbero tagliare le tue storie. Un iPhone X, per esempio, è più piccolo dell’iPhone 8, pertanto è opportuno evitare che i link e i contenuti testuali siano troppo vicini ai bordi dello schermo. Oltre a non essere visualizzati, potrebbero indurre gli spettatori a passare involontariamente al filmato successivo.

Utilizza nuove funzionalità in modo creativo

Per quanto sia allettante affrettarsi a utilizzare le nuove funzionalità non appena vengono rilasciate, come nel caso dello sticker “Domande” nelle storie, sarebbe meglio procedere con cautela. Fai ricerche e brainstorming e considera i modi migliori per offrire un valore aggiunto al tuo pubblico.

Potrebbe essere più opportuno riservare queste funzionalità ad argomenti o esperienze specifiche, come ad esempio un viaggio o un’occasione speciale. Chiedi consigli quando arrivi in un posto nuovo o rivolgi una domanda l’ultimo giorno del tuo soggiorno per scoprire se hai convinto qualcuno a visitare quella località. È un modo fantastico per ottenere diversi tipi di coinvolgimento per le collaborazioni del marchio o persino ricevere feedback da utilizzare nel proprio media kit.

« »